SITO IN MANUTENZIONE... TORNEREMO ONLINE AL PIU' PRESTO!!!

IN PRIMO PIANO

Prodotto da: Mediastudios

"Ambiente, salute e legalità", il problema Ilva a Taranto




Servizio: Giuseppe Spalluto - Riprese: Giovanni Barnaba

Lavori pubblici: 5 Km di pista ciclabile a Monopoli sud




Servizio: Giuseppe Spalluto - Riprese: Giovanni Barnaba

Acrobazia in parapendio sul lago di Garda: spettacolo ed emozioni

A Malcesine, con lo splendido scenario del lago di Garda come sfondo, epilogo di Adrenalina 2009, manifestazione di acrobazia in parapendio che ha riservato a pubblico e partecipanti due giorni di forti emozioni.Qualche apprensione, invece, tra gli organizzatori del Paragliding Club Malcesine per le incerte condizioni meteo, fattore basilare per il volo in parapendio o deltaplano, mezzi che affrontano l’aria senza ausilio del motore.Sabato 10 ottobre il decollo, posto sul Monte Baldo a 1730 m, è rimasto tra le nuvole tutto il giorno, impedendo qualunque tentativo di volo, causa visibilità nulla. Solo verso sera due piloti tedeschi, approfittando di una momentanea schiarita, si sono esibiti in voli d’acrobazia con tuffo conclusivo nel lago.Il giorno dopo soffiava il Pelèr, forte vento da nord, che ha tenuto i partecipanti a terra tutta la mattinata. Cessato verso mezzogiorno, 50 piloti hanno finalmente disputato la gara di precisione in atterraggio, vinta da Roberto La Fauci di Riva del Garda (Trento), seguito da Luca Tanganelli di Pistoia e da Giorgio Righi (Riva del Garda).Da 800-1000 m in verticale sul lago, venticinque piloti si sono dati battaglia nell’esibizione acrobatica a suon di volteggi mozzafiato e sfoggio di figure altamente spettacolari, seguiti dal pubblico assiepato lungo le sponde in località Morettine.Coronavano la manifestazione voli con tute alari, lanci di paracadutisti, voli turistici in elicottero, volo in paramotore, stand espositivi ed altro ancora. Il tutto è stato oggetto delle riprese di Sky Sport per il programma Ikarus.Ad archiviare Adrenalina 2009 ci ha pensato l’assessore provinciale allo sport Ruggero Pozzani, libratosi per la prima volta in volo con parapendio biposto, prudentemente condotto dall’istruttore Fabio Carfioli.Adrenalina ha sempre un sapore particolare. E’ un pezzo di storia del volo libero italiano che tornerà nel 2010 con una formula innovativa ed ancora più accattivante.


Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero

Gustavo Vitali

Tre ori per la Pro Monopoli-Surgelsud a San Giorgio di Nogaro


Si sono svolte a San Giorgio di Nogaro( UD), sulle acque dell’Ausa Corno, le regate valevoli per l’assegnazioni dei titoli italiani in tipo regolamentare(jole da mare) ed il tricolore master. Alla rassegna remiera nazionale, vero festival del mare e dell'imbarcazione che più ricorda il canottaggio epico, come la jole, sulla quale un po’ tutti i non più giovanissimi hanno esperito le prime ed indimenticabili esperienze remiere, hanno preso parte le più forti compagini nazionali dando vita a regate interessanti sia sul piano squisitamente tecnico che emotivo. La PRO MONOPOLI-SURGELSUD, presente con pochissimi equipaggi, ha ribadito la sua tradizionale forza nella specialità dell’otto jole master, dove sulla tradizionale distanza dei 500 mt, ha nettamente vinto e sbaragliato il lotto dei contendenti. Goliardicamente si potrebbe dire che Monopoli batte Trieste 3 a zero, visto che l’equipaggio monopolitano ha superato ben tre equipaggi triestini (due del Saturnia, uno della Ginnastica Triestina), sorpresi da una partenza bruciante dell’armo pugliese. L’otto era in realtà un misto, composto dai promonopolitani Daniele Barone, Gianni Cellie, Maurizio Lorenzoni, Giulio Barletta, Sebastiano Pugliese, Marco Spinosa, timoniere, dai brindisini della Lega Navale Pasquale Libetta e Antonio Ciscutti e dal triestino dell’Adria Sergio Predonzani. La composizione di quest'equipaggio ribadisce come il canottaggio e queste regate in particolare, favoriscano il valore dell’amicizia, senza vincoli territoriali, sia pure in un ambito di sana rivalità come accade in una competizione agonistica di alto livello. Gli altri due successi della Pro Monopoli-Surgelsud sono stati acquisiti da Gabriella Rolli, rispettivamente nel singolo master femminile e nell’otto master femminile, dove era l’unica rappresentante pugliese nel fantastico otto della Saturnia di Trieste, che ha dominato la sua regata. Apprezzabilissimo, sul piano squisitamente tecnico, il quarto posto nel doppio canoè senior riportato da Vitalberto Carlettino e Mauro Susca, ultimamente ritornati ad allenarsi con continuità, dimostrando di essere sempre presenti nelle regate che contano. Ottimo l’argento vinto da Gianni Cellie nel canoino master D. In conclusione una trasferta, quella triestina, favorevole ai colori bianco-rossi della Pro Monopoli, che conclude una stagione lunga ma ricca di risultati e soddisfazioni. Questa trasferta è stata resa possibile anche grazie al contributo della Cointa s.r.l. dei fratelli Ippolito.

Gennaro Ciminelli

(Consigliere segretario Circolo Canottieri Pro Monopoli)

Un pesce gatto pescato dai marinai Monopolitani a Villanova




Servizio: Giuseppe Spalluto - Riprese: Giovanni Barnaba

Festeggiamenti in onore della Madonna del Rosario




Servizio: Giuseppe Spalluto - Riprese: Giovanni Barnaba

Inaugurato il nuovo partito: 'Sinistra e Libertà'




Servizio: Giuseppe Spalluto - Riprese: Giovanni Barnaba

Cripta Spirito Santo, sottoscritta la convenzione




Servizio: Giuseppe Spalluto - Riprese: Giovanni Barnaba

Opposizione: 8 domande per la maggioranza




Servizio: Giuseppe Spalluto - Riprese: Giovanni Barnaba

Andrenalina 2009, l'acrobazia in parapendio sul lago di Garda

Ritorna come ogni anno Adrenalina 2009, manifestazione di acrobazia in parapendio nella splendida cornice di Malcesine (Verona) sul lago di Garda, sabato 10 e domenica 11 ottobre, organizzata dal Paragliding Club Malcesine. E' una gara di precisione in atterraggio alla quale parteciperanno molti piloti italiani, ed uno spettacolare show acrobatico dei migliori 20 piloti al mondo di questa disciplina di volo che, in assoluta simbiosi con la natura, non prevede l'uso del motore, ma sfrutta come motore l'energia del sole che irraggia il suolo e masse d'aria ascendenti, dette termiche, prodotte dall'azione solare. Altre attività, come la rassegna delle principali aziende di prodotti per il volo libero, faranno da contorno a questi due giorni di spettacolo e gare in riva al Benaco. Il decollo ufficiale dei competitori è il vasto pendio del Monte Baldo a 1730 di quota, raggiungibile comodamente da Malcesine in circa 15 minuti in funivia. Da qui i piloti voleranno sul lago con l'esecuzione di figure tanto impegnative come tecnica, quanto mozzafiato per il pubblico che assisterà all'esibizione dall'atterraggio posto lungo lo specchio lacustre, in località Morettine, due km a nord di Malcesine, ubicazione con piena visibilità delle evoluzioni dei mezzi. L'acrobazia in parapendio, come quella in deltaplano, spinge il pilota ad impegnare al massimo sé stesso, le sue capacità tecniche e di conoscenza del mezzo. Il volo diventa altamente spettacolare, sia nelle esibizioni cosiddette "solo", come in quelle "syncro". Nel primo caso le manovre effettuate dal pilota causano volontariamente delle chiusure del parapendio, con aumento conseguente e consistente del tasso di caduta fino a 20 metri alsecondo. Nel "syncro", invece, l'esibizione è in contemporanea tra due o più piloti. Indispensabili la massima sincronizzazione dei movimenti e fiducia estrema nel compagno, visto che i mezzi si sfiorano e talvolta sicongiungono, manovre queste nelle quali eccellono i fratelli spagnoli Rodriguez.


Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero

Gustavo Vitali

Conf. stampa "Marcia della pace e della nonviolenza"

Il servizio





Intervista al sindaco Emilio Romani





Servizio: Giuseppe Spalluto - Riprese: Giovanni Barnaba

La Fortitudo Monopoli Basket si presenta agli sportivi


Sabato 26 settembre alle ore 11.15, presso il Caffè Venezia, si terrà la presentazione alla stampa ed alla città del progetto “Cantiere Fortitudo”. Saranno presenti tutti i dirigenti della società di basket monopolitana, nonché i giocatori e lo staff tecnico che si apprestano a fare il loro esordio in campionato domenica 27 settembre in quel di Venafro. Alla presentazione, parteciperà anche il sindaco della città di Monopoli.

Sarà occasione gradita per fare un brindisi in vista del campionato di serie C Dilettanti che sta per iniziare.

Non mancare!

Ufficio Stampa Fortitudo Monopoli
Antonello D’Alessandro

Prima sconfitta per il Monopoli sul campo di Gela


Il Monopoli esce sconfitto dallo scontro al vertice di scena al Presti di Gela, Pellegrini ripropone il classico 4-3-3, con Lacarra partito dalla panchina per via di qualche acciacco. A centrocampo, ad affiancare Lanzillotta, le novità Tranchina e Volpe. Dopo un primo tempo combattuto, la partita si risolve nella ripresa, con Memè che supera Corno con un colpo da cineteca al 19'. Poco manca al raddoppio della formazione di casa, che va vicina al gol un minuto dopo. Il Monopoli conclude l'incontro con l'ingresso di Sardella tra i pali, subentrato a Corno. Nei minuti finali i biancoverdi provano più volte ad impensierire il Gela ma i vari tentativi si concludono con un nulla di fatto. Archiviata questa sconfitta, il Monopoli dovrà rifarsi da domenica. In programma il sentitissimo derby contro il Brindisi.

GELA: Nordi, Scopelliti, Memè, D'Aiello, Geraldi, Schiavon, Vianello (35' st Ambrosecchia), Zaminga, Pasca, Cammarota (46' st Carraro), Criniti (35' st Manca). A disp.: Ferla, Di Muro, Viviano, Rabbeni. All. Provenza.


MONOPOLI: Corno (30' st Sardella), Vincenti, Imburgia, Tranchina, Caccavale, Ciminà, Corsi (22' st Lacarra), Lanzillotta, Balistreri, Volpe (35' st Loseto), Lisi. A disp.: Costantino, Scrò, Lucarelli, Cortesi. All. Pellegrini.


ARBITRO: Ferraioli di Nocera Inferiore (Russo di Palermo e Drago di Agrigento).


RETE: 19' st Memè.


NOTE: Giornata soleggiata con temperatura gradevole grazie ad una ventilazione che abbassava notevolmente l'afa. Campo in buone condizioni. Spettatori 3 mila circa, con una nutrita rappresentanza ospite (una cinquantina i tifosi giunti dalla cittadina pugliese). Ammoniti: Scopelliti e Manca del Gela, Caccavale e Tranchina del Monopoli. Al 30' st, in uno scontro di gioco, si infortunava il portiere Corno del Monopoli. Trasportato in ospedale, e sottoposto ad accertamenti, veniva esclusa la temuta frattura del setto nasale. Angoli 2-0 per il Monopoli. Recupero: 1' pt, 6' st.


Foto: Fabio Cellie


Guardia di Finanza: tassi di interesse al 900%, arrestati 3 usurai


Tre ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari sono state eseguite da militari della Guardia di Finanza di Monopoli, in provincia di Bari, nei confronti di tre usurai che operavano nei comuni di Monopoli, Polignano a Mare, Conversano e Mola di Bari. L'operazione e' stata denominata 'Orco'. Le Fiamme Gialle hanno effettuato perquisizioni e sequestri preventivi di auto di grossa cilindrata per un valore di 50 mila euro.

Pro Monopoli - Surgelsud: in gran spolvero a Napoli


Ancora non si sono spenti i riflettori sulla splendida performance degli atleti master della Pro Monopoli-Surgelsud alla Word Rowing Masters Regatta di Vienna, che la compagine promonopolitana replica, questa volta negli under 14 a Napoli, i brillanti risultati dei più grandi. Sei ori, sei argenti, quattro bronzi per complessive sedici medaglie, il bottino della squadra giovanile guidata da Giuseppe Migailo, Daniele Barone e Gianni Sardella. L’oro è stato vinto dai singolisti Marco Spinosa e Sara Monte, dai tre quadrupli composti da Alessia e Federica Tria, Angela Guzzo, Federica Fanizza(allievi B), Miriam Goffredo, Ilaria Muolo, Lucrezia Scisci, Alessandra Giangrande(cadetti F), Francesco Salerno, Matteo Troiano, Giuseppe Minelli, Davide Lentini(allievi B). Gli argenti sono stati acquisiti da Giada Formica, Alessandra Giangrande, Lucrezia Scisci, Edoardo Grattagliano, Emanuele Fiume, Carlo Moretti, Fabrizio Lillo, Matteo Troiano, Andrea Marasciulo, Sario Multari, Alberto Buongiorno, Marika Perta, Giorgia Innocente, Alessia Brancia, Daniela Calderaro. Il bronzo è stato invece vinto da Alberto Danese, Cosimo Fiume, Giuseppe Dormio, Cosimo Fiume, Loris Santo, Cosimo Scisci, Rossella Cariola. Nella categoria doppio ragazzi, brillante prestazione vittoriosa di Alessandro Monte e Michele Quaranta. I risultati ottenuti in terra campana con il conseguente punteggio lancia la Pro Monopoli-Surgelsud al vertice della prestigiosa Coppa D’Aloia, campionato italiano per società nella categoria under 14, che terminerà ai primi di ottobre. Un altro prestigioso trofeo da aggiungere all’ineguagliabile palmares della Pro Monopoli.

Gennaro Ciminelli

(consigliere segretario Circolo Canottieri Pro Monopoli)

AC Monopoli - Football Brindisi, no del Csms ai tifosi biancazzurri


La gara tra Monopoli e Brindisi, in programma domenica prossima 27 settembre nello stadio Veneziani, non potrà essere seguita dai tifosi biancazzurri. Lo ha deciso il Comitato per la sicurezza delle manifestazioni sportive (Csms). Lo stesso comitato ha deciso la chiusura ai tifosi ospiti per Catania-Roma e Parma-Cagliari. Chiusura del settore ospiti anche per gli incontri Pontedera-Ponsacco, Sassuolo-Cesena, Pescara-Andria, Monopoli-Brindisi, Maceratese-Sambenedettese. Per Juventus-Bologna e Ancona-Modena e' stata stabilita la vendita di un solo tagliando non cedibile per ciascuno spettatore ospite.

AC Monopoli: ingaggiato Francesco D'Angelo difensore


In queste ore il Monopoli ha definito l'accordo con il difensore classe '90 Francesco D'Angelo, che nella passata stagione ha militato con le maglie di Nocerina e Trapani.

Virtus Monopoli Coppa Italia, si comincia martedì 29


Sarà lo Sporting Modugno la prima avversaria nella prima fase di Coppa Italia di B. Comincia martedì 29 Settembre e con ritorno il 6 Ottobre alle ore 20.00 la prima fase della Coppa Italia di Serie B dove la Erredi Virtus Monopoli affronterà nell'accoppiamento numero 27 la neopromossa Sporting Modugno con gare di andata e ritorno. Nei prossimi giorni sarà indicata la squadra che debutterà in casa. In caso di passaggio del turno i biancoverdi accederanno ai sedicesimi di finale dove incontreranno con gare di andata e ritorno il 20 Ottobre e 3 Novembre con inizio alle ore 15.00 la squadra vincitrice del triangolare 28 tra Atletico Ruvo, Pellegrino Sport e Meco Potenza.


Parapendio: Italia, Francia, Giappone ai vertici della Coppa del Mondo 2009

Conclusa a Poggio Bustone (Rieti) la fase finale di Coppa del Mondo diparapendio (PWC), con la partecipazione di 129 piloti provenienti da 24nazioni, compresa l'agguerrita pattuglia di 16 donne.Le tappe precedenti erano state disputate in Brasile, Corea, Turchia,Francia e Croazia.Confermando il trend positivo che, dopo la vittoria ai campionati mondialidi deltaplano, ci pone al vertice mondiale del volo libero, quello che sipratica senza motore in deltaplano e parapendio, l'Italia vince laclassifica per nazioni, davanti a Germania, Francia e Svizzera.Nell'individuale vittoria del francese Charles Cazaux, seguito da RussellOgden (Gran Bretagna), dal trentino Luca Donini e da Aaron Durogati(Verona). In campo femminile la giapponese Keiko Hiraki batte nell'ordineElisa Houdry (Francia) e Petra Sliviva (Repubblica Ceca).In due settimane di gara, sono solo quattro le prove valide su distanze trai 72 e gli 80 km. A causa delle cattive condizioni meteo, l'organizzazionesi è vista costretta a sospendere le altre, compresa quella prevista inAbruzzo, con decollo da Campo Imperatore ed atterraggio ad Onna, localitàsimbolo del recente sisma.Per salvare la competizione e con considerevole sforzo logistico, per laprima volta nella storia della PWC, si è perfino deciso un ulteriorespostamento della carovana a Norma (Latina), muovendo piloti, 40 membridello staff organizzatore, più un nutrito numero di accompagnatori.L'operazione ha sortito il risultato di disputare una manche molto veloce edin condizioni meteorologiche perfette, vinta da Luca Donini, e con voliattorno ai 2700 m di quota. Invece quella prevista il giorno successivo èstata sospesa per il forte vento con una parte dei piloti già in cielo.Rientrati nella sede originale di Poggio Bustone, si è volato un'ultimaprova, prima che pioggia ed ancora vento mettessero fine a questa edizionedella PWC, tanto sfortunata come condizioni del tempo, quanto impareggiabilecome partecipazione ed organizzazione, affidata alla associazione Alta Quotadi Poggio Bustone con la collaborazione dello staff tecnico di CornizzoloEventi.


Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero

Gustavo Vitali

Terza vittoria di fila per il Monopoli di Davide Pellegrini


Il Monopoli conferma la sua galoppata inanellando la terza vittoria di fila ed il secondo bottino pieno al Veneziani, al cospetto di un’ostica Vibonese. Pellegrini schiera lo stesso undici che ha espugnato il campo dell’Isola Liri domenica scorsa, mentre gli ospiti arrivano in Puglia con la voglia di muovere la propria risicata classifica. Dopo soli 15 secondi Riccobono tenta di sorprendere la retroguardia biancoverde con un tiro che termina a lato. Lo stesso attaccante calabrese ci riprova al 7’ ma la sua conclusione centrale finisce tra le braccia di Corno. Il Monopoli risponde un minuto dopo con un’azione pericolosa favorita da un cross di Lisi dalla sinistra con il portiere Mengoni che anticipa Balistreri mandando in angolo. Ancora Monopoli al 16’ con Lisi che serve in area per Balisteri, il quale si gira bene e riesce a tirare verso la porta dove Mengoni fa buona guardia. I padroni di casa si tengono alti e cercano di fare la partita. Di contro però gli ospiti non stanno certo a guardare e spesso si propongono in pericolose ripartenze. Il Monopoli, dal 23’, deve fare a meno del suo capitano, Bonfardino, colpito duro in uno scontro di gioco, che viene trasportato in ambulanza in Ospedale. Al suo posto Mister Pellegrini manda in campo Lanzolla. Al 27’ Lacarra scocca una sventola da circa trenta metri che finisce fuori. Ancora il bomber monopolitano al 34’ manda alle stelle una potente punizione poco fuori dall’area. 42’: è sempre Lacarra che da posizione angolata fa partire un tiro-cross che finisce fuori non lontano dall’incrocio dei pali. I calabresi rispondono con Pirrone, un minuto dopo, con un tiro bloccato da Corno. 45’: gran tiro di Lanzillotta deviato in angolo dalla retroguardia rossoblu. Nella ripresa il Monopoli parte determinato: Lacarra al 2’ raccoglie in area e tira ma viene ribattuto. Al 6’ ci prova Cortesi dal limite ma la sua conclusione finisce alta. 11’: biancoverdi ancora pericolosi con un gran tiro di Lanzillotta dal limite, deviato in corner da un difensore avversario. I padroni di casa attaccano senza tregua ma i calabresi riescono ad opporre un’efficace resistenza nella fase difensiva. Ma non c’è fase difensiva che tenga quando, al18’, Balistreri di testa finalizza un corner di Lanzillotta e mette alle spalle di Mengoni. Dopo la rete il Monopoli riesce a tenere la gara sugli stessi ritmi tenendo sempre sotto pressione gli avversari. Al 24’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo ci prova Imburgia da fuori: tiro parato dall’estremo ospite. 41’: Caccavale dalla destra pesca Lisi in area. L’attaccante controlla bene con uno stop a seguire ma non riesce a concludere per l’intervento del suo avversario diretto. Sempre Lisi, generosissima la sua prova oggi, che, al 45’ tira di collo in area ma Mengoni respinge con i pugni. È l’ultima occasione di una gara ben gestita da Pellegrini e dai suoi ragazzi, che con questa vittoria si proiettano in testa alla classifica. (Nella foto di Giovanni Barnaba il goal di Pietro Balistreri che porta il Monopoli alla vittoria)

Monopoli – Vibonese 1-0

MONOPOLI (4-3-3): Corno; Vincenti, Caccavale, Ciminà, Imburgia; Bonfardino (24’ pt Lanzolla), Lanzillotta, Cortesi (15’st Volpe); Lacarra (34’st Costantino), Balistreri, Lisi. A disp.: Sardella, Tranchina, Corsi, Loseto. All.: Pellegrini.

VIBONESE (4-2-3-1): Mengoni; Rugiero, Patanè, Conti, Perna (45’st Scrugli); Lo Petrone (22’st Omolade), Pirrone; Sperandeo (28’st Biava), Di Mauro, Riccobono; Cammilluzzi. A disp. Senatore, Barbera, Gatto, De Marco. All.: Galfano.

ARBITRO: Affinito di Frattamaggiore.

Guardalinee: Lobozzo e Amato.

MARCATORE: 19’st Balistreri (M).

AMMONITI: Caccavale (M), Pirrone, Di Mauro (V).

NOTE: Spettatori paganti: 879. Angoli: 8-2 per il Monopoli. Rec. : pt 3´, st 5´.

Virtus Monopoli, buono il test in amichevole contro il C.S.G.


Tra Erredi Virtus Monopoli e C.S.G. (serie A2) finisce 5-6

La Erredi Virtus Monopoli, esce a testa alta dalla sfida amichevole contro il C.S.G. di serie A2. La squadra allenata da Mister De Souza non sfigura, anzi solo due tiri liberi nel finale hanno dato la vittoria al C.S.G.. Buona la prova dell'intero collettivo.

ERREDI VIRTUS MONOPOLI: Biasi, Schena, Lapertosa, Soares, Yamauti, Vera W., Leggiero, Dos Santos, Campanelli, Bortolini, Vera P. All. Eurico De Souza.

C.S.G.: Boschiggia, Lucas, Zerbini, Scatigna, Giotta, Sardi, Bier, Luft, Mello, Arellano, Ottoni, Giannandrea. All. Piero Basile.

1° Tempo: (2-2) Parziale

6'.78'' Ottoni (C.S.G.) - 7'.52'' Soares (Monopoli) - 8'.57'' Yamauti (Monopoli) - 9'.82'' Lucas (C.S.G.).

Falli: 3-3

2° Tempo: (5-6) Finale

3'.44'' Dos Santos (Monopoli) - 3'.72'' Leggiero (Monopoli) - 7'.89 Bier (C.S.G.) - 8'.79'' Ottoni (C.S.G.) - 13'.88'' Lapertosa (Monopoli) - 15'.65'' Bier (C.S.G) Tiro Libero - 19'.46'' Zerbini (C.S.G.) Tiro Libero.

Falli: 7-5

Toponomastica, nel centro storico si sperimenta


Il Comune di Monopoli avvia un’attività di sperimentazione a costi limitati di realizzazione della nuova toponomastica cittadina. E lo fa partendo dalla via simbolo del centro storico, via Garibaldi. La Giunta Comunale, nella seduta dello scorso 10 settembre, ha, infatti, approvato il progetto per la realizzazione della toponomastica nel borgo antico attraverso l’esame e l’approvazione di un prototipo di targhe. L’intervento rientra nel programma di recupero della toponomastica del borgo murattiano avviato nei mesi scorsi con lo scopo di ripercorrere e custodire i nomi locali e nazioni dei protagonisti della storia italiana, estendendolo con le medesime finalità al centro storico. “La particolarità dei luoghi, l’importanza storica e l’interesse turistico per il nostro centro storico impone l’esecuzione di verifiche preventive alla concreta assunzione di un intervento di rifacimento completo della toponomastica”, dichiara il Sindaco Emilio Romani. Che continua: “Con questo provvedimento avviamo una prima verifica, operando solo su una via con costi limitati solo all’installazione delle targhe visto che la fornitura di esse è già nella disponibilità dell’ente comunale”. In particolare saranno installate due insegne per l’identificazione della viabilità (ai due estremi dell’arteria viaria) e sarà posta la numerazione dei civici su entrambi i fronti.

Pro Monopoli - Surgelsud: sbanca alla "Word Rowing Masters Regatta" di Vienna

Quattro ori, un argento, un bronzo. Questo il medagliere conquistato dalla Pro-Monopoli-Surgelsud ai mondiali masters disputati sul bacino “nuovo Danubio”, di Vienna. Circa tremila atleti, in rappresentanza di trecentottanta clubs e quarantuno nazioni. Dati da brivido che mettono in evidenza quanto il movimento del canottaggio master mondiale sia in grande fermento e rappresenti una realtà ben consolidata, in grande espansione. La PRO MONOPOLI-SURGELSUD, raddoppia i successi conseguiti a Zagabria nel 2007, essendo tra i clubs più medagliati tra i sodalizi italiani iscritti alla manifestazione. Le vittorie sono state conseguite nel singolo C con Augusto Carparelli, nel doppio B con Mario Presicci ed Augusto Carparelli, nel quattro di coppia C con Angelo Pugliese, Augusto Carparelli, Mario Presicci, Sabino Calabretto, nel quattro di coppia D sempre con Angelo Pugliese, Augusto Carparelli, Umberto Tornar (Tirrenia Todaro), Sabino Calabretto. L’argento è stato conseguito nel doppio D con Angelo Pugliese e Sabino Calabretto, mentre il bronzo è stato acquisito nel doppio C da Augusto Carparelli e Sabino Calabretto. Come si può ben osservare il mattatore indiscutibile di questa manifestazione internazionale è stato Augusto Carparelli che è salito quattro volte sul gradino più alto del podio, conquistando altresì un argento ed un bronzo. Probabilmente il suo bottino sarebbe stato ancora più grande se l’equipaggio societario dell’otto non avesse subito un incidente tecnico (rottura del timone) sui settecento metri, quando era in piena bagarre per le prime posizioni. Una trasferta, quella viennese difficile, anche per le condizioni atmosferiche, ma ricca di soddisfazioni per il sodalizio pugliese che si riconferma una splendida realtà del movimento master italiano e non solo. Questi risultati implementano una stagione ricca di soddisfazioni in tutte le categorie, da quelle under 14 sino ai master che attende ancora “il botto finale”, com'è ultimamente solito dire il suo presidente.

Gennaro Ciminelli

(consigliere segretario Circolo Canottieri Pro Monopoli )

8150 euro per la mensa sociale comunale



Ammonta a 8150 euro la somma raccolta dai ciclisti dell’Associazione “Bici&Cuore” a favore della mensa sociale comunale e che è stata donata sabato scorso al termine del lungo viaggio che li ha visti in sella alle due ruote per ben 7 giorni da Lyss (Svizzera) a Monopoli. Il gruppo composto da Eusto Corbascio, Marino Danese, Fabrizio Indolfi, Francesco Morgese, Piero Pagliarulo, Vito Pagliarulo, Banz Struchen, Roberto Susca e Stefano Todisco è arrivato in piazza Vittorio Emanuele, accompagnato dal Sindaco di Monopoli Emilio Romani che si è unito a loro nei pressi dell’Hotel Villaggio Calo Corvino. In sette giorni di viaggio ha percorso circa 1400 kilometri compresi le dure tappe della Alpi Bernesi ed il Passo del Sempione dove è posta la cima più alta del tour ad oltre 2000 metri di quota. L’evento organizzato in collaborazione con le locali sezioni di Unitalsi e Avis e reso possibile grazie ad una serie di sponsor privati ha avuto come scopo quello di sensibilizzare la cittadinanza alla raccolta di fondi per la realizzazione della mensa comunale dei poveri. “Voglio ringraziare i ciclisti dell’Associazione ‘Bici & Cuore’ per il doppio sforzo, fisico ed economico che ha compiuto. Un ringraziamento per aver accettato questa sfida, coronando e caratterizzando l’inaugurazione di Monopoli Platz”, ha commentato il Sindaco di Monopoli. Che ha proseguito: “Il loro è stato un gesto di civiltà. Questi 8150 euro rappresentano un tassello importante per il raggiungimento del nostro obiettivo”. La mensa sociale comunale è un’iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con la sottosezione Unitalsi di Monopoli con lo scopo di fornire un pasto quotidiano ai più bisognosi. Chiunque volesse contribuire può farlo attraverso il conto corrente numero 95395653 intestato a “Comune di Monopoli – Servizio Mensa Sociale – Via Einaudi 16 – 70043 Monopoli (Bari).

Il Gabbiano vince e convince anche a Isola Liri


Terzo successo utile e consecutivo per il Monopoli di Davide Pellegrini che sbanca il campo dell'Isola Liri con un successo molto importante. Dopo dieci minuti i biancoverdi andavano sotto di un gol firmato da Bianchini, abile a deviare in rete un calcio d'angolo di Raffaello. Dura poco l'illusione del vantaggio per la squadra di casa, con Caccavale che insacca di testa. Prima della pausa è Lacarra a portare in vantaggio il Monopoli che, nel corso della ripresa, tenta in tutti i modi di consolidare il vantaggio. Al 38' Lacarra, protagonista indiscusso del match, chiude le ostilità realizzando la sua doppietta personale.

Isola Liri - Monopoli 1-3

Isola Liri: Fiorini, Sperati, Paolacci, Matrisciano, La Rocca; Mallardi, (21'st Carboni), D'Alessandro, Raffaello, La Cava (8'st Gennari); Bianchini, Cirelli (10'st Simonetta). A disp. Mangiapelo, Lagnese, Falco, Mucciarelli. All. Grossi

Monopoli: Corno, Vincenti, Ciminà, Caccavale, Imburgia; Cortesi, Lanzillotta, Bonfardino (29'st Lanzolla); Lacarra (40'st Volpe), Balistreri (35'st Tranchina), Lisi. A disp. Vurchio, Costantino, Corsi, Loseto. All. Pellegrini.


Arbitro: Zeoli di Napoli

Reti 11'pt Bianchini (I), 13' Caccavale (M), 43' Lacarra (M), 38'st Lacarra (M)

Ammoniti: Mallardi, Carboni e Ciminà. Spettatori 500 circa. Angoli: 5-4 per il Monopoli. Recupero: pt 3' st 4'.

Foto: Fabio Cellie

Sono giunti a Monopoli sabato a mezzogiorno i ciclisti partiti da Lyss una settimana fa


Dopo aver percorso ben 1400 km dalla cittadina elvetica di Lyss a Monopoli città gemellate da oltre un quarti di secolo, nove ciclisti, otto dei quali legati all’associazione monopolitana Bici & Cuore, ovvero: il presidente Marino Danese (il quale ha dichiarato che il gruppo ha percorso la discesa del Passo Sempione a 80 km/h in condiziioni di freddo tipicamente invernale, e di aver faticato non poco nel tratto marchigiano del Monte Conero, per aver deciso di dar retta a un cicloamatore della zona che ha consigliato loro di optare per un percorso alternativo), Piero Pagliarulo, Fabrizio Indolfi, Eusto Corbacio, Vito Pagliarulo, Francesco Morgese, Roberto Susca e Stefano Todisco, ai quali si è aggiunto Banz Strucher, cognato svizzero del nostro concittadino Michele Leuci, sono giunti a Monopoli dopo otto impegnativi giorni. Il gruppo di ciclisti accomunati dal nobile intento di aggiungersi alla gara di solidarietà in favore del fondo destinato alla istituenda mensa sociale per i poveri, che sarà gestita dall’Unitalsi di Monopoli hanno faticato non poco prima di raggiungere simbolicamente sotto lo striscione dell’arrivo avvenuto quest’oggi (sabato 5 settembre 2009 ndr) intorno alle 12.30 circa in piazza Vittorio Emanuele. I nove ciclisti sono partiti dalla gemellata Lyss, dove pochi giorni fa è stata inaugurata una piazza in onore di Monopoli (Monopoli Platz), presenti i sindaci delle cittaà gemelle, Herman Moser (presidente del Comune) ed Emilio Romani, con il prof. Walter Laganà che ha sfilato per un tratto di Lyss in testa al corteo a bordo di una Fiat 500 rossa targata Berna, con la bandiera italiana in bella vista. I ciclisti si sono sobbarcati tratti di una certa asperità, come le Alpi bernesi ed il Passo Sempione (Simplonpass) posto a quota 2.005, una sorta di cima Coppi per intenderci. Il rogetto è stato possibile grazie al patrocinio di ditte ed aziende monopolitane, ossia: Oro 10, Ottica Brigida, Gold Lab 2, Licci Costruzioni, Gruppo Efim, Q8, Vogue Casa, Cut Grafica, Montini, Nardelli Sport, Credito Cooperativo di Monopoli, Avis, Longano Assicurazioni, Help Computer, Alba 13, Surgelsud, X-Auto e Angelini Assicurazioni, che hanno permesso il finanziamento. Nella centralissima piazza monopolitana, è stato simbolicamente consegnato nelle mani di un responsabile dell’Unitalsi di Monopoli un assegno dal valore di 8.500 Euro. Monopoli e Lyss, lontane geograficamente, ma idealmente vicine per solidarietà e scopi prettamente sociali.

Attilio e Filippo Rattile

Carmen Giacoppo é il nuovo comandante della Guardia Costiera di Monopoli





Servizio: Giuseppe Spalluto - Riprese: Giovanni Barnaba

15 agosto chiuso il castello: é stato festino, Orciuolo si dimetta!





Servizio: Giuseppe Spalluto - Riprese: Giovanni Barnaba

AC Monopoli: terzo impegno di campionato ad Isola del Liri

Reduci dal secondo tempo giocato alla perfezione contro la forte Juve Stabia, il Monopoli si rituffa in pieno clima campionato in vista del confronto contro l’Isola Liri. I ciociari allenati dall’ex tecnico cassinate Alessandro Grossi ancora a secco di punti dopo due gare cercheranno in tutti i modi di cancellare lo zero nella tabella dei punti. Di contro troverà un Monopoli sempre più galvanizzato e motivato viste le ultime positive gare disputate. I ragazzi allenati dal tecnico varesino Davide Pellegrini stanno esprimendo un buon calcio votato soprattutto all’attacco e senza timori reverenziali; lo hanno dimostrato contro la “corazzata” stabiese di Massimo Rastelli, squadra costruita per battere la concorrenza e ammazzare il torneo. Contro i biancorossi frusinati non si deve assolutamente pensare di trovare una squadra dimessa. Il campionato è appena iniziato e le reali forze delle squadre devono ancore essere espresse. Il campionato si annuncia equilibrato, visto che è ancora molto presto per esprimere dei giudizi sui vari gruppi, quali saranno i possibili obiettivi di classifica. Per il momento i biancoverdi continuano giudiziosamente a lavorare con umiltà senza montarsi la testa, d'altronde le insidie rimangono notoriamente apppostate dietro ad ogni angolo. Le vittorie non devono esaltare più di tanto, ne tantomeno le eventuali battute d’arresto devono alimentare eccessivo scoramento. L’obiettivo del gabbiano è e resta quello di una tranquilla salvezza, quel che viene in più è ben’accetto, anche in virtù del fatto che, nella beneaugurata ipotesi in cui dovessero affiancarsi imprenditori o sponsor di un certo rilievo la società potrà rinforzarsi ulteriormente e puntare decisamente a traguardi più ambiziosi. Sotto l’aspetto puramente tecnico, Pellegrini recupera il portiere Savino Vurchio, e ritrova Loseto a disposizione. Unico assente resta il terzino Francesco Colella in fase di forte recupero. Pertanto ipotizziamo il seguente “11” biancoverde iniziale: (4-3-3) 1-Vurchio, 2-Vincenti, 3-Imburgia, 4-Bonfardino, 5-Caccavale, 6-Ciminà, 7-Lacarra, 8-Lanzillotta, 9-Balistreri, 10-Cortesi, 11-Lisi, in panchina Corno, Costantino, Lanzolla (Scrò), Tranchina, Loseto, Volpe, Corsi. I biancorossi ciociari dovrebbero rispondere con questo schieramento iniziale: (4-3-3) 1-S. Fiorini, 2-Mallardi (Lagnese), 3-Bassoule, 4-Carboni, 5-Paolacci, 6-Matrisciano, 7-Bussi, 8-Raffaello, 9-Bianchini, 10- D’Alessandro, 11- Simonetta. I laziali allenati da Alessandro Grossi dovrebbero avere a disposizione i due nuovi arrivi (entrambi attaccanti), Adamà Fofana vent’anni nato in Costa d'Avorio, prima punta che ha giocato l'ultima stagione con il Como in 2^ Divisione (17 presenze ed 1 rete) cresciuto nelle giovanili del Brescia dove ha anche esordito nel campionato cadetto. L’altro rinforzo è Alessandro Simonetta, esterno offensivo classe 1986 che ha disputato l'ultima stagione con il Sud Tirol, squadra di Bolzano che milita in 2^ Divisione: per lui 24 presenze e tre reti, in passato ha indossato anche le maglie di Arezzo e Sambenedettese tra serie C/1 e Serie B. Al “Nazareth” di Isola del Liri arbitrerà il sig. Dario Zeoli della sezione arbitrale di Napoli, e sarà assistito dai sigg. Valentino Fiorito di Salerno e Raffaele Di Vuolo di Castellammare di Stabia (Na). Fischio d’inizio alle ore 15.00, così come sugli altri campi; questo il programma completo della terza giornata di andata nel girone C della Lega Pro Seconda Divisione, col nostro personalissimo pronostico secco: GELA-SCAFATESE (X), IGEA VIRTUS-BRINDISI (2), ISOLA LIRI-MONOPOLI (X), JUVE STABIA-BARLETTA (1), MANFREDONIA-CATANZARO (1), MELFI-AVERSA NORMANNA (1), NOICATTARO-CISCO ROMA (X), VIBONESE-SIRACUSA (X), VICO EQUENSE-CASSINO (2). La classifica dopo 2 turni: SIRACUSA e CATANZARO 6, MONOPOLI, BRINDISI, GELA, AVERSA NORM. e BARLETTA 4, CASSINO, CISCO ROMA e MANFREDONIA 3, VICO EQUENSE 2, SCAFATESE, JUVE STABIA, IGEA VIRTUS, MELFI e VIBONESE 1, ISOLA LIRI e NICATTARO 0.

PROBABILI FORMAZIONI

F.R.

Virtus Monopoli, ok la prima uscita stagionale


Ottima prova per i ragazzi di Mister Eurico che superano in amichevole la Virtus Mola 6-3.

Buona prestazione per i biancoverdi che superano la Virtus Mola (C1), una delle candidate alla vittoria finale, per 6 a 3. Nella prima uscita stagionale si nota un Walter Vera e Andrè Bortolini in gran forma. Buona anche la prestazione del nuovo arrivato Marcos Yamauti.

Questi i marcatori contro la Virtus Mola: Vera (3), Soares (1), Bortolini (1), Alex (1).

Foto: Giovanni Barnaba

Festeggiamenti a Lyss, il bilancio del Sindaco Romani


Si sono conclusi nei giorni scorsi a Lyss, cittadina svizzera del cantone di Berna, i festeggiamenti per i 25 anni del gemellaggio con la Città di Monopoli che sono culminati nell’intitolazione di Monopoli Platz, un’area prospiciente la stazione ferroviaria sita sulla linea Berna-Bien/Bielle. La manifestazione è stata voluta dal Presidente Comunale di Lyss (l’equivalente del nostro Sindaco) Hermann Moser e dal Presidente dell’Associazione Pugliesi a Lyss Paolo Larizza, da tempo impegnato nel rinsaldare i rapporti tra le due città. Il Sindaco di Monopoli Emilio Romani, presente in Svizzera insieme ad alcuni esponenti delle istituzioni, ha ringraziato “tutti coloro si sono adoperati per la riuscita della manifestazione, ma soprattutto quelle centinaia di monopolitani che con il loro lavoro hanno dato tanto allo sviluppo del territorio di Lyss”. E ha promesso l’intitolazione alla città di Lyss di un’area verde cittadina sita in una zona centrale. Ma per il Sindaco Romani si tratta dell’inizio di una serie di rapporti che saranno instaurati in futuro per riprendere quel filo interrotto negli ultimi anni con la comunità monopolitana a Lyss che oggi conta circa 300 unità. Inoltre, il Sindaco di Monopoli precisa che “gli amministratori comunali presenti a Lyss sono stati ospiti del governo della cittadina elvetica che si è addossata le spese del soggiorno del Sindaco Romani, del Presidente del Consiglio Leonardo Corallo, dell’Assessore allo Sport Domenico Zaccaria e del consigliere comunale Francesco Leggiero. Quest’ultimi hanno affrontato il viaggio a proprie spese, senza gravare sulle casse comunali. Il Comune di Monopoli ha, invece, finanziato la realizzazione della targa che è stata affissa nella Monopoli Platz e il noleggio del pullman necessario al trasporto dei componenti del gruppo folk ‘La Stella’ che hanno allietato i festeggiamenti nella serata di venerdì 28 agosto. Inoltre, abbiamo finanziato la presenza del Portavoce del Sindaco (dipendente comunale in missione) che dalla Svizzera ha redatto i comunicati stampa, documentando fotograficamente l’evento. Alla web-tv ViviMonopoli abbiamo affidato il servizio di comunicazione istituzionale per l’ampia visibilità che ha in tutto il mondo e che ha garantito servizi giornalistici in tempo reale. Tutto per una spesa complessiva di circa 4100 euro (2800 euro per il noleggio pullman, 345 per l’acquisto della targa, 640 per il viaggio e soggiorno del Portavoce e 317 per il servizio di comunicazione istituzionale di ViviMonopoli)”. Il Sindaco Romani sottolinea che “io stesso e gli altri amministratori presenti siamo stati a Lyss su espresso invito del sindaco Hermann Moser. Una scelta che è stata diretta conseguenza dell’invito strettamente personale ricevuto dalle autorità della cittadina elvetica che, invece, non hanno invitato coloro che per cinque anni di governo si sono dimenticati della comunità monopolitana presente a Lyss. Un invito che il primo cittadino di Lyss ha esteso anche all’ex sindaco Walter Laganà, promotore negli anni ottanta del gemellaggio, il quale si è addossato le spese del viaggio esattamente come noi. E non perché abbiamo voluto negargli i fondi, ma per una precisa decisione di questa amministrazione di non far gravare i costi sui cittadini”. “Insomma”, conclude il Sindaco di Monopoli, “anche in questa occasione siamo stati attenti a non incidere molto sulle casse comunali”.

Sospetto caso di epidemia suina a Monopoli?


Secondo informazioni che si sono diffuse oggi, circa 20 passeggeri che erano a bordo della nave da crociera Costa, attraccata ieri sera verso mezzanotte nel porto di Bari e proveniente da alcuni paesi del Mediterraneo, sono stati accompagnati al pronto soccorso del Policlinico di Bari per verificare se i malori accusati sulla nave fossero riconducibili a presunti casi di influenza suina. Una diagnosi, che alla fine dei controlli, sarebbe risultata possibile solo per uno degli ospiti della Costa: un ragazzo di 17 anni di Monopoli (Bari), giunto in ospedale con febbre molto alta. Però, con una nota, Costa Crociere fa sapere che «intende fermamente smentire che ieri ci siano stati circa 20 passeggeri sbarcati da Costa Serena al termine della loro crociera che presentavano sintomi influenzali». Nella nota Costa Crociere afferma di aver ricevuto oggi «informazione dalla autorità sanitaria marittima di Bari attraverso l’agenzia portuale che un passeggero sbarcato da Costa Serena ieri 31 agosto al termine della sua crociera, si è presentato in tarda serata al locale Policlinico per sottoporsi ad alcuni accertamenti medici». «Nel corso della crociera – è detto ancora – il passeggero non ha manifestato alcun sintomo riconducibile ad alcuna patologia ne sintomatologie influenzali nè ha manifestato la necessità di essere sottoposto alle cure dello staff medico di bordo». Nella nota si precisa che «a bordo di Costa Serena attraccata a Bari ieri 31 agosto mattina non è stato rilevato e non esiste alcun caso sospetto di passeggeri con sintomi influenzali come anche confermato dai rapporti della locale autorità sanitaria marittima che ha infatti immediatamente dato la libera pratica alle operazioni di sbarco e imbarco». La nave Costa Serena – si precisa – «è attraccata al porto di Bari, proveniente da Venezia ieri 31 agosto alle ore 11 del mattino ed è ripartita alle ore 14 di ieri come da programma prestabilito per proseguire la crociera nel mediterraneo orientale. Si precisa che nessuna nave della flotta Costa Crociere ha attraccato verso la mezzanotte di ieri al porto di Bari».

IL CASO

Febbre alta ''da sospetta influenza A H1N1 e sindrome influenzale in paziente al rientro dalla crociera (Grecia e Turchia)“: è ciò che si legge testualmente sul verbale di pronto soccorso 2009065641 del Policlinico di Bari del 31 agosto del 2009 relativo a una consulenza richiesta urgentemente da un medico di famiglia di Monopoli per un suo assistito, un ragazzo di 17 anni. Il diciassettenne, con la sua famiglia, ha trascorso le vacanze a bordo della Costa 'Serenà ed è durante la navigazione che ha cominciato ad accusare un malore che gli ha suggerito di rivolgersi al medico della compagnia di navigazione. Ma il minorenne, essendosi presentato da solo e dovendo pagare la consulenza medica, è riuscito a ottenere solo un termometro riscontrando così di avere febbre altissima: 39,5. Solo dopo lo sbarco i genitori del ragazzo hanno contattato il medico di base e hanno raggiunto il Policlinico di Bari. Da qui il 17enne è andato però via rifiutando, stremato, il ricovero dopo aver atteso per circa quattro ore in auto il posto letto. “In ospedale – lamenta il padre del ragazzo, un imprenditore edile – non ci hanno consentito neanche di sostare al pronto soccorso”. Così “come da protocollo indicato dal ministero della Sanità e dall’Oms”, replicano dall’ospedale. Il ragazzo è quindi tornato a casa e fino a questa mattina aveva ancora febbre alta. Intanto, da fonti confidenziali del policlinico di Bari, si è appreso che ieri sono stati 13 i pazienti di ritorno da vacanze all’estero che si sono presentati al pronto soccorso della struttura ospedaliera – tra mezzogiorno e le 20 – con iperpiressia da sospetta influenza. Uno di questi, una donna con broncopolmonite, nei giorni scorsi a contatto con un paziente affetto da influenza suina accertata, – secondo quanto si è appreso – avrebbe rifiutato il ricovero suggeritogli dai medici optando per la cura a casa.

fonte: (La Gazzetta del Mezzogiorno)

AC Monopoli: acquistato Alessandro Volpe


Il Monopoli ha acquistato il calciatore Alessandro Volpe, romano, classe 1983.Volpe, trequartista/mezzapunta, ha giocato con Ternana, Olbia e Lanciano.









Carriera di VOLPE ALESSANDRO












































STAGIONESQUADRASERIEPRESENZEGOAL
2004-2005TERNANA CALCIOB0-
2005-2006OLBIA CALCIOC2337
2006-2007OLBIA CALCIOC2328
2007-2008OLBIA CALCIOC2317
2008-2009VIRTUS LANCIANOC216-
02/2009OLBIA CALCIOC210

Rapina al supermercato Lidl di Monopoli


A Monopoli tre uomini armati hanno compiuto ieri una rapina in un supermercato portando via l'incasso di 30mila euro.I tre malviventi, coperti da un passamontagna e armati di pistola, sono entrati nel punto vendita Lidl dopo aver forzato la porta di sicurezza. I rapinatori hanno minacciato i dipendenti e sono riusciti a portare via la cassaforte con l'incasso.

Fonte: (Ansa)

Il Monopoli batte 3-2 la temutissima Juve Stabia


Carattere e determinazione le armi in più che permettono al Monopoli di recuperare per due volte lo svantaggio prima e di capovolgere le sorti dell’incontro poi, nell’esordio al Veneziani con la Juve Stabia. La squadra di Pellegrini, ordinata e ben messa in campo, non ha mai mollato riuscendo a sfruttare le indecisioni di un avversario dai due volti: rapido e tatticamente disciplinato da centrocampo in su ma lento e macchinoso nel reparto difensivo. La partita è stata, e non solo per i cinque gol, sempre viva e ricca di spunti di cronaca. Ospiti presto in evidenza al 6’, con un tiro di Peluso che termina di poco a lato. Al 10’ Capparella, con una bella progressione da destra, si guadagna un angolo. Sulla bandierina va lo stesso esterno che pesca Fabbro sul secondo palo il quale di testa manda fuori di poco. I campani passano al 18’ con la complicità del portiere monopolitano Corno che uscendo al limite dell’area perde la palla, per Peluso è facile raccogliere ed insaccare a porta vuota. Il Monopoli reagisce e tenta di riorganizzarsi per raddrizzare la gara. Al 27’ Imburgia avanza sulla sinistra, mette al centro dove Bonfardino di testa gira verso la porta ma la sua conclusione è deviata in angolo. Sul corner di Lanzillotta si fionda Balistreri che anticipa tutti di testa e segna la rete del pareggio. La Juve Stabia non ci sta e al 30’ ci prova con Cinelli il cui tiro dal limite è ribattuto, sulla palla arriva Capparella che mette al centro ma Corno è bravo a bloccare in uscita. 36’: Corner di Lanzillotta e testa di Ciminà tra le braccia di Soviero. Passa un minuto e gli ospiti tornano i vantaggio: Gomes si propone sulla sinistra crossando preciso al centro dell’area dove Vincentin anticipa l’intervento del suo diretto difensore e di testa mette alle spalle di Paolino Corno. Ancora gli stabiesi in evidenza al 40’ con una punizione dal limite di Capparella che finisce alta. Ma una punizione micidiale la batte al 43’ Lacarra per il Monopoli che con la sua bordata prende in pieno l’incrocio dei pali. Il secondo tempo si apre con una ghiotta occasione per i padroni di casa: al 2’ Lacarra si ritrova con il solo Soviero di fronte ma perde il tempo giusto per la conclusione e la chance per il pareggio. Neanche l’accorrente Lisi riesce a far sua la palla e viene anticipato da un difensore. Lacarra però si rifà alla grande al 7’ quando con una zampata insacca, servito da una punizione di Cortesi dalla sinistra. Il Monopoli non sembra appagato dal pareggio e dopo solo due minuti mette a segno un uno-due che lascia di sasso gli ospiti. Lanzillotta dalla destra lancia Lisi sul versante opposto, l’attaccante si invola verso la porta avversaria e con un preciso tiro batte Soviero in uscita. I campani appaiono effettivamente frastornati dalla doppietta dei biancoverdi e ci mettono alcuni minuti per approntare una reazione. Bisogna infatti attendere il 29’ quando Peluso ci prova con un tiro da fuori respinto da Corno. Due minuti dopo De Angelis, subentrato a Capparella, manda alto su punizione. Il Monopoli è bravo a controllare il vantaggio tenendo alla larga le iniziative dei gialloblu. In chiusura, al 45’, lo scatenato Lacarra manda alto da posizione quasi impossibile non sfruttando un contropiede in superiorità numerica. Nel recupero, al 48’, Peluso in area monopolitana tira ma Corno fa buona guardia. È l’ultimo brivido prima del fischio finale e del conseguente trionfo dei ragazzi di Davide Pellegrini sotto la Curva Nord.

Monopoli – Juve Stabia 3-2

MONOPOLI (4-3-3): Corno; Vincenti, Caccavale, Ciminà, Imburgia; Bonfardino, Lanzillotta (47’ st Costantino) Cortesi; Lacarra, Balistreri (32’ st Tranchina) Lisi (42’ st Lanzolla). A disp.: Sardella, Franco Michele, Curri, Corsi. All.: Pellegrini.

JUVE STABIA (4-4-2): Soviero; Gritti, Maury, Fabbro, D’Ambrosio; Capparella (22’ st De Angelis) Cinelli, Mineo (33’ st Amore) Gomes (33’st Acoglanis ); Vicentin, Peluso. A disp.: Panico, Ametrano, Ruscio, Riccio. All.: Rastelli.

ARBITRO: Manera di Castelfranco Veneto.

Guardalinee: Soragnese e Amati.

MARCATORI: 18’ Peluso (J) 27’ Balistreri (M) 37’ Vicentin (J) 8’st Lacarra (M) 10’st Lisi (M)

AMMONITI: Caccavale, Lanzillotta, Lisi, Vincenti, Ciminà, Cortesi (M) Gomes, Cinelli (J).

NOTE: Angoli: 5-3 per il Monopoli. Rec. : pt 0´, st 5´.

Foto: Giovanni Barnaba

AC Monopoli, preso Scrò


Acquisto dell'ultim'ora per l'Ac Monopoli: in biancovere giunge infatti l'esterno di centrocampo Antonio Scrò, classe 1986, nella passata stagione al Modena (Serie B). Il giocatore, inoltre, vanta trascorsi con le maglie di Scafatese, Lanciano, Olbia e Gela. Giunto oggi a Monopoli, sarà a disposizione del tecnico per la prossima gara di campionato.


Al via la nuova avventura della Fortitudo Monopoli 2009/2010


È partita giovedì 20 agosto la nuova avventura della Fortitudo Monopoli targata coach Cazzorla. Al giovane tecnico monopolitano la società ha affidato il compito di proseguire nel progetto giovani, lanciato con successo da un paio di stagioni e che siamo certi saprà proseguire nel migliore dei modi, all’insegna della valorizzazione dei tanti giovani cestisti della nostra città. Un gruppo affiatato quello a disposizione di coach Cazzorla, con i rientranti Damasco, Manchisi, Rizzi ed Allegretti, che vanno a riformare con i confermati Calabretto e Persichella (nuovo capitano) un formidabile gruppo che tante gioie ha regalato nel settore giovanile dell’Action Now, proprio sotto la guida di Cazzorla. A questi, si aggiungono i due nuovi acquisti Fabio Mummolo e Marvin Trimarchi. Il primo, play/guardia classe 1984 nativo di Mesagne, vanta trascorsi importanti in serie superiori (B1 e B2) mentre il secondo, 198 cm classe 1984, ha una media di 14,6 punti e 8 rimbalzi a partita.“Sono molto contento per l’allestimento di questa squadra-progetto, che miri a consolidare la presenza della Fortitudo nella nostra città, essendo la compagine composta per la maggior parte da monopolitani, provenienti dal vivaio Action Now – dichiara il presidente della Fortitudo Monopoli, Pierfelice Annese -. La scommessa diventa ancora più accattivante e degna di essere vissuta se si pensa alle giovanissima età media del roster. Al gruppo di monopolitani che ringrazio per aver aderito al progetto, ovvero Damasco, Manchisi, Allegretti, Rizzi, Calabretto ed il neo capitano Persichella, si sono aggiunti due forti giocatori “esterni”, ovvero Fabio Mummolo e Marvin Trimarchi. A questo fantastico gruppo, si aggiungono anche degli under di ottimo livello, quali Claudio Centrone, Francesco Centrone, Giovanni Lamanna, Marco Gentile, Piero Gentile e Giorgio Penna, la cui giovane età ed entusiasmo non pongono limiti al loro utilizzo”.Alla domanda sulle novità sul fronte societario, Annese risponde così: “Stiamo allargando la base dei soci, con l’avvicinamento di nuovi e vecchi appassionati. Nel mentre stiamo rimarginando le ferite dello scorso campionato, esaltante da un punto di vista tecnico ed emotivo, ma difficile dal punto di vista economico”.Infine, il presidente Annese rivolge un saluto ed un in bocca al lupo a tutti gli ex giocatori della Fortitudo che tante emozioni e gioie hanno regalato alla piazza monopolitana: “Voglio rivolgere un forte in bocca al lupo a quei ragazzi che lo scorso anno erano in forza alla Fortitudo e che, per un motivo o un altro, hanno trovato altre sistemazioni. Cominciando dai monopolitani Di Mola e Palmitessa, per finire a Frank Mazzotta, vero mattatore, al grande Michele Simone, ai fortissimi Renzo D’Andrea e Peppe Luisi ed al gigante buono Walter Mancini, tutti ragazzi e giocatori di sicuro affidamento. Un abbraccio al capitano Matteo Barbati, un amico, una risorsa per questa società, ma che per motivi di lavoro e inconciliabilità di orari, pur avendo fornito la propria convinta disponibilità a partecipare al progetto “cantiere Fortitudo”, non potrà prendere parte all’avventura. Grazie a lui per tutto quello che ha fatto in questi ultimi anni”.La società, comunica infine che tra poco partirà la campagna abbonamenti, con iniziative simpatiche, che coinvolgeranno le scuole e le istituzioni. Nella piccola palestra dell'Ipsiam andrà in scena un ulteriore atto della esperienza Fortitudo. Ci sarà da divertirsi!

Ufficio Stampa – Fortitudo Monopoli

Antonello D’Alessandro

A Lyss (Svizzera) inaugurata Monopoli Platz


Venerdì 28 agosto nella cittadina svizzera di Lyss (regione di Berna) con la quale la Città di Monopoli è gemellata dal 1984 è stata inaugurata Piazza Monopoli. Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato il Sindaco di Monopoli Emilio Romani, il presidente Comunale di Lyss Herman Moser, il Consigliere di Stato Christoph Neuhaus e il Presidente onorario Fritz Bosch. Il Sindaco di Monopoli è presente in Svizzera insieme ad una piccola delegazione composta dal Presidente del Consiglio Comunale Leonardo Corallo, dall’Assessore allo Sport Domenico Zaccaria e dal consigliere comunale Franco Leggiero, tutti ospiti della Città di Lyss. La cerimonia è stata allietata dalla musica del Brass Quintett Lyss, mentre le sonorità pugliesi, grazie alla collaborazione di “Musica Eventi” di Davide Marzolla, sono state garantite dal gruppo folk “La Stella”. Monopoli Platz è una nuova area che il piccolo centro elevetico ha voluto dedicare alla nostra città in occasione dei festeggiamenti per i mille anni della sua nascita e come ringraziamento alle italiane e agli italiani (molti dei quali monopolitani), impegnati in passato e in futuro nello sviluppo di Lyss e del Seeland. La piazza riveste un ruolo importante nell’area di sviluppo Esp Lyss Bahnhof ed è la piattaforma di transito del trasporto pubblico per la cittadina elvetica ma anche per la regione di Berna. In futuro, Piazza Monopoli diventerà il punto centrale e l’elemento di congiunzione tra i nuovi quartieri Lyssbachpark, Ziegelei e il centro con la Bahnhofstrasse. Con la riorganizzazione dell’area della stazione ferroviaria di Lyss, anche Piazza Monopoli è stata rifatta e lastricata con pietre su cui sono incisi dei nomi. Circa 700 persone hanno, infatti, approfittato dell’opportunità di immortalarsi a Lyss e hanno ordinato una pietra con l’incisione del loro nome. A Lyss ci sono anche i ciclisti dell’Associazione “Bici&Cuore” che subito dopo l’inaugurazione della piazza il gruppo di ciclisti “Bici&Cuore” sono partiti in sella alle due ruote alla volta di Monopoli, attraversando le Alpi. Circa 1400 kilometri da coprire in 8 giorni compresi le dure tappe della Alpi Bernesi ed il Passo del Sempione dove è posta la cima più alta del tour ad oltre 2000 metri di quota. L’evento organizzato in collaborazione con le locali sezioni di Unitalsi e Avis mira a sensibilizzare la cittadinanza alla raccolta di fondi per la realizzazione della mensa comunale dei poveri. Il gruppo composto da Tommaso Carrieri, Eusto Corbascio, Marino Danese, Fabrizio Indolfi, Francesco Morgese, Piero Pagliarulo, Vito Pagliarulo, Banz Struchen, Roberto Susca e Stefano Todisco giungerà in città il 5 settembre per donare all’Unitalsi di Monopoli tutti i fondi raccolti.

Il baby Monopoli non sfiguara nell’ultimo appuntamento di Coppa Italia


MONOPOLI – PAGANESE 1-1 MONOPOLI (4-4-2): Sardella; Vincenti, Franco Michele, Franco Marco, Di Bari; Corsi (15’st Pastanella), Lucarelli, Curri (35’st De Caro), Loseto; Recchia (25’st Mincuzzi), Confalone. A disp. Corno, Cara. All. Pellegrini

PAGANESE (4-3-3): Di Matteo; Grimaldi, Buoninfante, De Nigris, Gulleri; Versiglioni, Berardi, Vitiello; Di Mieri (30’st Cante), Adiletta (11’st De Falco), Buttino (15’st Annunziata). A disp. Cefalo, Tortora, Rossano, Pisciottano. All. Salerno (Palumbo) Arbitro: Cervellera di Taranto Guardalinee: Soragnese e Abruzzese Marcatori: 19’st De Falco (P) 29’st Loseto rig. (M) Note: Terreno di gioco in discrete condizioni. Spettatori: 150 circa. Angoli: 4-1 per il Monopoli. Recuperi: 0’pt, 3’st.

Foto: Fabio Cellie

Parapendio: a Poggio Bustone (Rieti) la finale della Coppa del Mondo, con tappa a Onna


Dal 1 al 12 settembre a Poggio Bustone (Rieti) si terrà la finale dellaCoppa del Mondo di parapendio (PWC), schierati i 130 migliori piloti delle26 nazioni che hanno partecipato alle precedenti tappe in Brasile, Corea,Turchia, Francia e Croazia. In palio il titolo di campione del mondo delcircuito World Cup. La conca retina è stata scelta per le eccellenti condizioni meteorologiche,adatte al volo in parapendio. Organizzata dalla associazione Alta Quota di Poggio Bustone con lacollaborazione della Pro Loco e di Cornizzolo Eventi, il patrocinio delcomune di Poggio Bustone, della provincia di Rieti e della regione Lazio, lamanifestazione non nasconde l'obiettivo di fare del volo libero un'attivitàdi richiamo turistico. Infatti la competizione creerà un notevole movimentodi persone tra addetti ai lavori, piloti in gara ed appassionati checonvergeranno in loco per assistere alla gara. Cerimonia d'apertura il 1 settembre, ore 20, in piazza Emo Battisti a PoggioBustone, presenti il sindaco Alberto Cerroni, per la provincia il presidenteFabio Melilli e l'assessore allo sport Francesco Tancredi, i consiglieriregionali Annamaria Massini, Antonio Cicchetti e Mario Perilli, l'onorevoleGuglielmo Rositani ed il senatore Angelo Maria Cicolani. Sfilerà ilcomplesso bandistico di Poggio Bustone, mentre nella vicina piazza ReginaElena sarà imbandito un buffet per circa 250 tra ospiti e piloti. Meteo permettendo, si disputerà una manche al giorno per determinare laclassifica finale: i piloti s'innalzeranno in cielo dal decollo diMonterosato per toccare punti salienti del territorio sabino, con percorsidi decine di km lungo la pedemontana reatina. Le correnti d'ariaascensionali saranno l'unico motore dei parapendio, silenzioso ed inperfetta sintonia con l'ambiente. Particolare risalto avrà la giornata del 5 settembre, quando la carovanadella PWC si trasferirà in Abruzzo per disputare una prova con decollo daCampo Imperatore e atterraggio ad Onna, il paese che il recente sisma hareso tristemente noto.

Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero

Gustavo Vitali

AC Monopoli: Loseto salterà la gara interna con la Juvestabia


Nell’esordio di campionato di Sant’Antonio Abate di domenica scorsa, i monopolitano sono stati costretti a fare a meno dell’apporto di quattro potenziali titolari, oltre all’assenza del giovane attaccante Amodio. Nella prima giornata, mister Pellegrini non ha potuto schierare il portiere Savino Vurchio, Francesco Colella, Cortesi e Lanzillotta (quest’ultimo per la squalifica rimediata a fine campionato scorso con la Pistoiese). Per il difficile incontro di domenica prossima con la Juvestabia, il tecnico varesino spera di recuperare Vurchio e Cortesi, ma dovrà rinunciare alle prestazioni di Loseto, che ha rimediato il primo cartellino stagionale in campionato, e per giunta anche rosso. Questo è quanto ha sentenziato il giudice sportivo Pasquale Marino in merito all’epulsione subita dal centrocampista nella gara contro il Vico Equense, per "atto di violenza verso un avversario in azione di gioco". Il calciatore barese tornerà a disposizione per la gara esterna del 5 settembre, quando il Monopoli renderà visita all’Isola Liri.

F.R.

Deltaplano: dopo l'oro mondiale, Ploner vince il titolo italiano


Estate d'oro per Alessandro Ploner, 33 anni, di San Cassiano (Bolzano): dopola conquista del titolo mondiale il mese scorso in Francia, non potevamancare quello italiano a Tizzano in Val di Parma.Al seguito, nell'ordine, gli altri azzurri e campioni del mondo a squadre:Elio Cataldi di Vittorio Veneto (Treviso), il trentino Christian Ciech eDavide Guiducci di Reggio Emilia.Nella gara riservata ai deltaplani versione Ala Rigida vittoria di DanieleBindi (Pistoia), su Gorio Mandozzi (Macerata) e Carlo Bertacchi (Bologna).Le classifiche finali sono la somma di quattro prove disputate in ottogiorni su percorsi tra i 73 ed i 104 km, distanze di tutto rispetto permezzi che volano sfruttando le correnti d'aria ascensionali e superano i 120kmh.Le altre prove sono state annullate a causa del vento da ovest che, per lamorfologia del sito, non avrebbe garantito la necessaria sicurezza ai 42piloti in gara, pattuglia femminile compresa. Per lo stesso motivo nientelancio di paracadutisti, inserito tra i numerosi eventi collaterali insiemeal volo di ultraleggeri, deltaplani a motore ed aeromodelli pressol'atterraggio ufficiale di Torrechiara, comune di Langhirano, frazione notaper l'imponente castello quattrocentesco.Organizzati dall'associazione Emilia in Volo con centro operativo presso ilcircolo "Paglia" a Tizzano, i piloti decollavano da Costa Grande sul monteCaio (1.584 m). Toccavano vari punti dell'Appennino parmense e modenese,quali i monti Marmagna (1.852 m), Alpesigola (1642 m), Navert (1654 m) eCimone (2.165 m, maggiore rilievo dell'Appennino settentrionale), prima diraggiungere l'atterraggio, con sorvolo di località come il lago Ballano,Albazzano, Felino ed altre.Laborioso il recupero di chi non riusciva ad arrivare in volo a Torrechiara,come nel caso di una manche conclusa con il rientro della navetta solo alledue di notte.Ultimo atto presso il Foroboario di Langhirano: Luca Basso, presidente dellaFIVL, ha consegnato i premi ai vincitori di questa disciplina prossima afesteggiare il mezzo secolo, cioè da quando negli anni '60 l'australianoBill Moyes spiccava il primo volo su un rudimentale deltaplano al traino diun motoscafo e che continua ad appassionare gente comune e vip, quali gliattori Ewan McGregor e Nicolas Cage.

Ufficio Stampa FIVL - Federazione Italiana Volo Libero

Gustavo Vitali

Soddisfacente esordio di campionato per il Monopoli


Il Monopoli ottiene un confortante pareggio contro l’incognita Vico Equense. Si è giocato sul campo neutro in erba sintetica di Sant’Antonio Abate (Na), per l’indisponibilità dell’impianto vicano del Massaquano, ancora inagibile per i lavori di adeguamento. Primo tempo equilibrato giocato su ritmi tutto sommato blandi. Attacchi efficaci soltanto a tratti, con la coppia campana Napoli/Trapani (non si tratta evidentemente di un treno speciale), e con Lisi/Lacarra per i monopolitani. La ripresa mostra maggiori iniziative. Qualche difficoltà per i biancoverdi a centrocampo che, causa l’assenza forzata di Lanzillotta per squalifica non schiera un vero e proprio regista, ma un promettente Antonino Tranchina all’esordio nel calcio che conta. L’inserimento del laterale Corsi alla mezz’ora del primo tempo è un chiaro tentativo di Pellegrini di dare maggior carburante al reparto offensivo. Corsi, si fa notare spesso e ben si adatta negli scambi specie con Beppe Lacarra. Gli azzurri vesuviani spostano visibilmente il loro baricentro in avanti, così da diventare maggiormente più pericolosi. Dal 64’ al 72’ in campo si nota solo il Vico Equense: Armellino, per due volte va vicinissimo al gol del vantaggio dei locali; nel secondo tentativo si vede annullare (giustamente) la segnatura dall’attento direttore di gara il sig. Magno di Catania, per carica sull’estremo biancoverde Paolino Corno. Il vantaggio dei vicani è nell’aria: al 72’ è Rocco Napoli a segnare il punto del vantaggio degli azzurri campani. Il Monopoli, in un primo momento sembra accusare il colpo ma, essendoci ancora tempo per recuperare cerca di riorganizzarsi e al 85’ è Beppe Lacarra a dare il punto del pari. Domenica prossima arriva la “corazzata” Juvestabia” di mister Rastelli, dei Soviero, Ametrano, Capparella. Insomma, una squadra costruita per ammazzare il campionato e fare terra bruciata intorno a se. Il Monopoli recupererà Lanzillotta, e potrà contare sull’apporto del terzino Vincenti. VICO EQUENSE – MONOPOLI 1-1 (72’ R. Napoli - V.E.- / 85’ G. Lacarra –MO-),

TABELLINI:

Vico Equense: Munao, Gargiulo, Burgos, Violante, Marciano (dal 83’ Lupico), Scognamiglio, Loreto, Armellino, Napoli (dal 79’ D’Esposito), Trapani, Donnarumma.

All. Giovanni Ferraro

Non entrati: Izzo, Riccardi, Rapesta, Naspo, Tedesco.

Monopoli: Corno, Costantino, Imburgia, Lanzolla (dal 30’ Corsi), Caccavale, Ciminà, Lacarra, Bonfardino, Balistreri (dal 70’ Gl. Loseto), Tranchina, Lisi.

All. Davide Pellegrini

Non entrati: Sardella, Mic. Franco, Vincenti, Mar. Franco, Confalone.

Arbitro: sig. Omar Magno della sezione arbitrale di Catania, coadiuvato dagli assistenti, i sigg.

Alessandro Vigo di Acireale (Ct) e Salvatore Fazio di Messina.

Spettatori: poco più di 300 unità, dei quali una cinquantina di fede biancoverde. Ammoniti: nessuno. Espulso Gianluca Loseto al 89’.

F.R.

Sagra del pesce fresco di paranza





Servizio: Giuseppe Spalluto - Riprese: Giovanni Barnaba

AC Monopoli: al via il campionato di Lega Pro

E’ tutto pronto. Partirà ufficialmente domani alle ore 16,00 il campionato di Lega Pro Seconda Divisione. Per il Monopoli, non poteva esserci inizio stagionale più anomalo, fra campi neutri e inibizione alle trasferte dei propri tifosi. Dopo i primi due derby senza il pubblico fedele al gabbiano, e una gara disputata sul neutro di Grottaglie, l’esordio dei biancoverdi nel torneo che conta, avverrà a Sant’Antonio Abate, terreno designato dalla Lega, vista l’indisponibilità dell’impianto vicano del Massaquano. Il campo sportivo del “Comunale” della cittadina campana, può contare su una limitatissima capienza: circa 2000 spettatoti, 900 dei quali con posti a sedere. Il manto di gioco è in erba sintetica di ultima generazione. Per il tecnico varesino Pellegrini, dopo l’uscita di scena dalla Coppitalia (ultima gara ininfluente, contro la Paganese mercoledì 26 agosto), il campionato inizia contro un’autentica incognita, il Vico Equense. I biancazzurri campani, sono stati ripescati dalla quinta serie nazionale (serie D), ed hanno conquistato la Coppa Italia del CND, meritandosi l’accesso alla coppa nazionale delle “grandi”. Dopo aver eliminato a Rimini a sorpresa i più quotati romagnoli ai calci di rigore, i vesuviani si sono arresi allo strapotere del Lecce (4-0 al Via del Mare, con “poker” del francese Baclet). I vicani, sono guidati dal riconfermato giovane tecnico Giovanni Ferraro, del quale non conosciamo il reale credo calcistico. Sul fronte Ac Monopoli, da segnalare le assenze sicure di Lanzillotta (sconterà una giornata di squalifica residua del campionato scorso quando giocava nella Pistoiese), mentre per Francesco Colella, si prevede uno stop forzato di almeno tre settimane per una distorsione a una caviglia. Il neo arrivato Francesco Vincenti è pronto ed arruolabile. Per il terzino veronese probabile ballottaggio con Rosario Costantino. Rientra il portiere Vurchio. Davide Pellegrini, si affiderà al suo tanto caro 4-3-3, con Corno tra i pali e una difesa formata da Costantino (Vincenti), Ciminà, Caccavale e Imburgia. Centrocampo con Bonfardino o Tranchina, Cortesi e Loseto che agiranno selle rispettive corsie laterali. In avanti, Bonfardino, Lisi o Lacarra e Corsi. La panchina del Monopolid ovrebbe essere la seguente: Corno, Vincenti (Costantino), Michele Franco, Tranchina (Bonfardino), Lanzolla, Lacarra (Lisi), Confalone. I biancazzurri campani, invece, hanno provveduto a rinforzare il proprio organico. Dalla vicina Sorrento, sono arrivati solo tre giorni fa, il centrocampista Giovanni Marciano, e l’attaccante 20enne Alessandro Lupico. I vicanii giocheranno con un probabile (3-5-2), con il possibile esordio di Raffaele D’Esposito (aggregato a Carpegna con la comitiva biancoverde): Munao, Cinque, Scognamiglio, Rapesta, Donnarumma, Burgos, Loreto, Armellino (D’Esposito), Trapani, Marciano, Napoli. A disposizione: Izzo, Palladino, Riccardi, Violante, Perotti, D’Esposto (Armellino), Lupico. Arbitro della gara, sarà il signor Omar Magno della sezione arbitrale di Catania, mentre gli assistenti saranno, i sigg. Salvatore Fazio di Messina e Alessandro Vigo di Acireale (Ct). Il programma della prima giornata nel girone C, si completa con le seguenti gare: CATANZARO-CISCOROMA, IGEA VIRTUS – BARLETTA, ISOLA LIRI – AVERSA NORMANNA, JUVESTABIA – GELA, MANFREDONIA – CASSINO, MELFI – BRINDISI, NOICATTARO – SIRACUSA, VIBONESE – SCAFATESE. Fischio d’inizio, lo ricordiamo ancora fissato per le ore 16,00 per tutti i campi. Non ci resta che augurarvi ed augurarci…un buon campionato!


F.R.

Cristo delle Zolle: inaugurazione con Elio delle storie tese

Servizio: Giuseppe Spalluto - Riprese: Giovanni Barnaba

Monopoli: sequestrati 14 kg di hashish, arrestati un uomo e una donna


Usavano due cani di grossa taglia a guardia di 14 kg di hashish sotterrati nel giardino della loro villa, proprio in corrispondenza dell'area presidiata dai due animali. È quanto hanno scoperto ieri sera i Carabinieri della Compagnia di Monopoli nel corso di una operazione antidroga che ha portato all'arresto di due insospettabili del luogo, un uomo e una donna rispettivamente di 34 e 21 anni, arrestati con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il blitz, che ha visto l'impiego di una decina di militari e di due unità cinofile antidroga, è scattato al termine di una prolungata acquisizione informativa incentrata sulle dinamiche del fiorente mercato dello spaccio che ha già portato a soddisfacenti risultati come il brillante sequestro dello scorso mese pari a 14 chili di eroina e cocaina purissimi per un valore di 5 milioni di euro. Dopo l'irruzione nella villetta, il fiuto infallibile dei cani antidroga ha permesso di giungere velocemente all'individuazione del nascondiglio. Sotto alcuni mattoni in cemento, interrati a 30 centimetri di profondità, i militari hanno rinvenuto ben 55 panetti di hashish raccolti in un contenitore in cellophane a tenuta ermetica. La coppia è stata arrestata e rinchiusa nella Casa Circondariale di Bari.

AC Monopoli: debutto di campionato sul neutro di Sant'Antonio Abate


La neo promossa Vico Equense, sarà costretta a rimandare il debutto sul proprio terreno amico. Infatti, lo stadio vicano del “Massaquano” non è ancora agibile per via dei lavori di ristrutturazione. In un primo momento, il sindaco della cittadina vesuviana Gennaro Cinque, aveva pensato di chiedere ai colleghi e amici sindaci delle vicine Castellammare di Stabia e Sorrento, l’eventualità di poter utilizzare momentaneamente uno di questi impianti, per le primissime partite casalinghe di campionato, senza però tener conto che, sia il Sorrento (Prima Divisione girone A), che Juvestabia (Seconda Divisione girone C) debutteranno nei loro rispettivi campionati proprio sul terreno di casa. La Lega, vista la richiesta avanzata dalla Vico Equense, per l’imposibilità di poter giocare sul proprio campo di gioco, ha disposto che la gara Vico Equense - Monopoli, valida per la 1ª Giornata del Campionato di Lega Pro 2ª Divisione, in programma domenica 23 agosto, venga disputata presso lo stadio Comunale di Sant’Antonio Abate, manto erboso sintetico di ultima generazione, e capienza di soli 2000 spettatori(situato a poco meno di 20 Km dal centro vicano), con inizio sempre alle ore 16,00. Nella mattinata di oggi, abbiamo raccolto alcuni pareri dall’amico Alberto Bonfardino, in vista dell’imminente inizio di campionato. Allora Alberto, il debutto del Monopoli avverrà sul neutro di Sant’Antonio Abate; ipotizzate di andare a strappare l’intera posta in palio? - «Mi fa piacere che intorno all’ambiente biancoverde ci sia un certo clima di ottimismo. E’ giusto avere sempre un atteggiamento positivo, ma personalmente non mi sbilancio mai sui pronostici». I biancazzurri partenopei, allenati dal riconfermato Giovanni Ferraro, rappresentano una vera e propria incognita. Dopo aver vinto la Coppa Italia di serie D, hanno partecipato alla Coppa Italia delle “grandi”, eliminando dapprima il Rimini ai calci di rigore, ma si sono arresi al Lecce (4-0 al Via del Mare, ndr) -«Come dice il mister Pellegrini, non ci sono gare facili. Ogni incontro racchiude sempre una certa difficoltà, e quindi, credo sia necessario sempre un particolare atteggiamento e mantenere sempre la concentrazione, per far bene».- Dopo tre gare di Coppa Italia (2 soli punti, ma con un gioco che fa ben sperare, l’ambiente monopolitano, non sembra essere surriscaldato. La vigilia di campionato, la si sta vivendo quasi con un certo distacco, anche se apparente. Intanto, la società ha avviato la campagna abbonamenti, e si spera che il gabbiano possa essere sostenuto da un congruo numero di abbonati. Il Bari in serie A, non deve assolutamente rappresentare un alibi. La serie A, può anche essere un forte richiamo, ma la squadra della propria città “dovrebbe” avere sempre una certa priorità; in fondo ci rappresenta, nel bene e nel male….Ultimi allenamenti del gruppo in vista del debutto in campionato, al quale si è aggregato il nuovo arrivato in casa Ac Monopoli, il terzino veronese Francesco Vincenti. Il nome è asssolutamente ben augurante, il resto lo faranno esclusamvamente, l’abnegazione, gli allenamenti, l’attenzione…ed un pizzico di buona sorte…non ci resta che aggiungere…buon lavoro!

F.R.